Monitoraggio strutturale

moltosenso progetta, in sinergia con la committenza, reti per il monitoraggio statico e dinamico delle strutture, espandibile al controllo di qualunque parametro chimico-fisico dell'ambiente circostante e anche applicabile al controllo dello stato del patrimonio storico.

La tecnologia wireless, le piccole dimensioni e i consumi ridotti dei nodi garantiscono un'installazione economica e non invasiva su beni artistici e grandi edifici.

Monitoraggio statico e dinamico

03 MonitStrutturale - 01 Edifici_rifilata.jpg
Le reti moltosenso offrono una soluzione innovativa per il monitoraggio delle condizioni statiche e dinamiche di una struttura.

moltosenso realizza un sistema che mette in rete i sensori idonei al monitoraggio, in modo wireless, dotandoli di intelligenza e capacità computazionale. Ogni nodo della rete può essere equipaggiato con uno o più sensori miniaturizzati, quali accelerometri, fessurimetri, inclinometri, ecc. È sempre l'interazione con il cliente che porta a strutturare la rete e il servizio di monitoraggio per rispondere alle specifiche esigenze in campo.

La possibilità di elaborare e memorizzare i dati direttamente sul nodo è l'assoluta novità che fa delle reti moltosenso la prima soluzione commerciale a offrire un monitoraggio wireless, distribuito nello spazio per mezzo di una rete di sensori collaborativi.

Il software di gestione della rete permette all'utente di visualizzare da remoto, in maniera chiara e precisa i dati monitorati dai sensori e di ricevere opportuni alert quando si manifestano delle condizioni che il cliente ritiene critiche.

La facilità di installazione è garantita dalla tecnologia wireless; la lunga durata e le dimensioni ridotte dei nodi sono permesse da un elevato livello di miniaturizzazione hardware e dall'utilizzo congiunto di batterie ad altissima densità e di algoritmi di coordinamento tra nodi dal consumo energetico minimo.

Il sistema moltosenso per il monitoraggio strutturale è dunque:
  • modulare: si compone a seconda delle esigenze;
  • riconfigurabile: cambiando l'insieme di sensori, si può riutilizzare il sistema per una nuova struttura;
  • economico: si installa facilmente;
  • personalizzabile: lo sviluppo avviene in stretta sinergia con il cliente.

Monitoraggio dei beni artistici

03 StructuralMonitoring - 02 OpereArtistiche_rifilata.jpg

Il monitoraggio di beni artistici e architettonici richiede, oltre all'accuratezza delle misurazioni, un basso impatto del sistema sul bene esaminato. Le reti wireless moltosenso soddisfano entrambe le esigenze, adattandosi perfettamente al monitoraggio dei parametri chimico-fisici di maggiore interesse per la committenza, quali, ad esempio, la temperatura, l'umidità, la pressione atmosferica, la fessurazione del marmo, le vibrazioni strutturali, la percentuale di CO2 nell'ambiente e così via.

moltosenso garantisce il massimo supporto per la scelta della sensoristica e opera a stretto contatto con il cliente per integrarla opportunamente nella propria rete.

I servizi ipotizzabili con questo setup progettato ad-hoc, si spingono ben al di là della semplice sostituzione dei cablaggi e si avvalgono dello stato dell'arte nell'alerting in tempo reale, nel signal processing distribuito sui nodi della rete e nell'attuazione non invasiva sugli apparati, per fornire un'efficace contromisura alle mutate condizioni che hanno generato l'allarme.

I nodi wireless della rete moltosenso accolgono l'hardware individuato con la committenza, garantendo elevata:

  • miniaturizzazione: possono essere facilmente nascosti alla vista del pubblico ed essere fissati vicino l'opera, senza comprometterne l'aspetto e la stabilità. L'assenza di cablaggi, inoltre, garantisce la massima espandibilità nello spazio;
  • autonomia: grazie a batterie a lunga durata, possono essere installati anche in punti difficilmente raggiungibili, poiché necessitano di manutenzione minima e solo a distanza di anni dalla prima installazione;
  • modularità: allo stesso nodo possono essere collegati più sensori, sia indicati da moltosenso, sia sviluppati dal cliente e integrati da moltosenso per venire incontro alle esigenze più specifiche;
  • versatilità: cambiando il set di sensori, si può riutilizzare la stessa rete per una nuova campagna di monitoraggio;
  • affidabilità: i dati vengono raccolti sia su pc che in loco sul singolo sensore, garantendo che nessuna misura vada persa anche in assenza di comunicazione tra i nodi.
Progetto PROMETHEUS-IoT ottiene un contributo come SME Instrument di fase 1
01/09/2015 - 29/02/2016
Deposito Europeo del brevetto Plug&Play
15/04/2014

Questo sito web utilizza cookie che migliorano la navigazione. Si assume che l'utente sia concorde. In caso contrario, si prega di non proseguire con la navigazione.     Accetto   Informativa sui cookie
Gestione cookie